Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

2018, ecco come è andata con il mio Net worth (Patrimonio Netto)

Posted on 4

Fine gennaio 2019, arrivato dopo il solito mese di attesa l’estratto conto Fineco, è tempo del mio primo bilancio avendo finalmente a disposizione una serie di dati su cui compiere tutte la analisi del caso relative all’andamento del Net Worth (patrimonio netto).

Net worth (patrimonio netto)

In questo grafico viene riportato l’andamento del mio patrimonio netto negli ultimi due anni.

Net worth

Ho diviso il mo patrimonio nelle voci aggregate “Immobiliare“, “Liquidità“, “Pensione” ed “Investimenti“. Ecco il report per ogni singola voce.

Immobiliare

E’ la casa di mia proprietà. Un immobile acquistato nel 2011 per 90.000 €, interamente ristrutturato con recupero del sottotetto, con accensione di mutuo durata 15 anni a tasso fisso (nel 2011) del 3,79%, successivamente surrogato due volte, portando il tasso nel 2016 al 2,00% (fisso) e nel 2018 al 0,57% (variabile).

Fondo pensione: 10 motivi per cui sceglierne uno

Posted on 7

Fondo pensione

Hai già sentito parlare di fondo pensione? Se si probabilmente sei a conoscenza del fatto che la recente riforma del sistema pensionistico (legge Fornero) porterà milioni di Italiani, oltre a godersi la pensione in età sempre più avanzata, a vedersi riconosciuto un assegno di decine di punti percentuali minore rispetto all’ultimo salario/stipendio percepito.

Ecco perchè è importante, per chi in pensione ci deve ancora andare, anche se mancano tanti anni, garantirsi la tranquillità economica per una vecchiaia tranquilla.

Probabilmente, visto che stai leggendo un blog in cui il focus è come raggiungere l’indipendenza finanziaria per vivere di rendita prima della pensione, ti starai chiedendo perchè ho deciso di parlare di fondi pensione. Il motivo è che ho trovato almeno dieci buoni motivi perchè vale la pena aprire un fondo pensione. Buona lettura!

1 – Vantaggio fiscale del fondo pensione

Il contributo al fondo pensione è interamente deducibile dal proprio reddito fino alla cifra di  5.164,57 €.

Spesa online, come risparmiare con pochi click

Risparmia con la spesa online

Lo sai che puoi risparmiare facendo la spesa online invece che al supermercato? In questo articolo ti spiego gli innumerevoli vantaggi di fare la spesa seduto davanti ad un pc  o un tablet.

Gli ultimi dati Istat disponibili rilevano come la spesa alimentare media a famiglia è pari a circa 450€ mensili, una cifra che incide in maniera importante sul budget famigliare. Ma se è pur vero che questi sono soldi che escono volentieri dalle nostre tasche per soddisfare la nostra fame, è altrettanto vero che possiamo comprimere questa voce di spesa. 

Quando andiamo al nostro supermercato preferito sappiamo a memoria dove andare a prelevare i prodotti che ci servono, è un pò la nostra seconda casa e muoversi tra gli scaffali, dopo le prime volte, è un pò come girare tra le stanze di casa.

Investiamo i nostri risparmi in ETF (Exchange Trade Fund)

Come investire i tuoi risparmi in ETF

Mi sono convertito alla filosofia dell’Early Retirement al fine di raggiungere l’indipendenza finanziaria nell’estate 2017, quando la mia cultura finanziaria era prossima allo zero assoluto. Ho imparato in pochi mesi a conoscere termini come ETF o asset allocation che prima mi erano pressoché sconosciuti.

Prima di investire i miei pochi risparmi iniziali ho cercato di studiare ed approfondire divorando libri, siti specialistici, forum e tutto quello che il web oggi mette a disposizione. Considerato che ho un obiettivo di lungo periodo ho optato per un Piano di Accumulo che mi consenta di affrontare con maggiore serenità le inevitabili tempeste finanziarie che giungeranno nei prossimi anni (o mesi?).

Sono ancora un novellino, e sebbene oggi sappia benissimo cosa sia un’asset allocation, ho deciso di non badare troppo alle percentuali di allocazione ma piuttosto ho cercato di seguire la strada della diversificazione.

Risparmiare è importante, ecco come fare

risparmiare

Nell’articolo “Indipendenza finanziaria: le 3 regole per raggiungerla” abbiamo visto come uno dei principi cardine per diventare finanziariamente liberi sia quello di risparmiare. Concetto conosciuto a molti, ma non a tutti, con migliaia di famiglie finite sul lastrico a causa della recessione e delle crisi finanziarie degli ultimi anni, da cui si sono fatte cogliere impreparati. Ecco perchè è fondamentale iniziare il prima possibile a mettere via dei soldi, per garantirci un futuro solido, che ci porti gradualmente verso la libertà finanziaria.

Cosa significa risparmiare?

Risparmiare, in parole molto semplici, vuol dire spendere meno delle proprie capacità economiche in un certo lasso di tempo. In Italia, considerato che salari e stipendi vengono erogati dalle aziende con periodicità mensile, è comodo riferirsi alle capacità di risparmio calcolate sul mese di riferimento.

Esempio: un operaio con una busta paga di 1300€,

Indipendenza finanziaria: le 3 regole per raggiungerla

Indipendenza finanziariaAnche tu hai in testa l’obiettivo di raggiungere l’indipendenza finanziaria? Vuoi un giorno dire addio al tuo lavoro e goderti le entrate generate dai tuoi risparmi? Ti presento le 3 regole fondamentali per coronare il sogno della tua vita.

Regola n.1: LAVORARE

A meno che tu non sia già benestante (ma in questo caso l’indipendenza finanziaria l’hai già ottenuta, magari per eredità o perchè l’hanno costruita i tuoi genitori), è fondamentale avere un lavoro. Che tu sia a libro paga del tuo datore di lavoro o un libero professionista non è poi così importante, ma senza le entrate mensili derivanti dal tuo reddito di lavoro non si va da nessuna parte.

Se invece sei tra quel 10-11% di italiani disoccupati  (dati 2018 Eurostat) non serve certo un blog come questo per dirti che devi trovarti al più presto un’occupazione.

Vivere in affitto? Si, ma solo per necessità

Vuoi sapere perché una persona (o famiglia) che ha un lavoro stabile dovrebbe evitare di regalare i soldi dell’affitto?

Perché gli affitti altro non sono altro che debiti cattivi? O perché qualcuno li chiamerebbe anche investimenti a perdere, mentre io li considero letteralmente soldi buttati dal balcone (per non usare un altro termine più eufemistico)?

Proverò a spiegartelo con un esempio reale, il mio.

Laurea a 26 anni, lavoro subito dopo (grazie Polimi), fino alla trentina a casa con mamma e papà e dopo qualche anno di godimento (alias spreco) dei primi risparmi la decisione, finalmente, di iniziare una convivenza sotto lo stesso tetto con la Sig.na Vitadarentier (also know as Mrs 7/8).

Il problema di scegliere di acquistare casa non si poneva nemmeno. Senza soldi in banca le banche non sgancia(va)no mutui,

Obiettivo Rentier

Ho tante ambizioni ed obiettivi nella vita ma uno in particolare che è diventato la mia ragione d’essere. Raggiungere l’indipendenza finanziaria, per un futuro da rentier.

Rentier, questo sconosciuto

Dalla Garzantina rentier è “Chi percepisce rendite o interessi su titoli; redditiere”

Che brutta parola la traduzione nella lingua di Dante, preferisco una delle seguenti definizioni.

  • Chi vive di rendita
  • Chiunque per vivere in funzione delle sue necessità non ha bisogno di lavorare
  • Chi ha raggiunto l’indipendenza finanziaria
  • Chi smette di lavorare prima della pensione

Che ambizioni… Chiedo forse troppo alla mia vita?

Sono convinto di no, il mio è un sogno, non un’utopia, ma un target che ho messo nel mirino, che può essere raggiunto solo con abnegazione e sacrificio.